Museo LENNUSADAM (TALLINN) – 2018

by / giovedì, 04 ottobre 2018 / Published in Francesco, Il blog, Viaggiare

 

 

Museo di LENNUSADAM

VIAGGIO NEI PAESI BALTICI

(TALLINN) 2018

 

Una visita interessante mentre mi trovavo a Tallinn è stata quella al museo degli idrovolanti (LENNUSADAM per il sito ufficiale andate su http://meremuuseum.ee/lennusadam/en/). Dal centro è facilmente raggiungibile con un solo mezzo pubblico.

Facciamo per prima cosa una rapida presentazione del sito:

  • il complesso viene costruito nel 1916-1917 come parte del sistema protettivo del Golfo di Finlandia dalla Zar Pietro I infatti viene chiamato Peeter Suure merekindlus (in italiano Castello Marittimo di Pietro
  • dopo l’indipendenza dell’Estonia nel 1919 il porto passa sotto il controllo dell’esercito Estone
  • nel 1940 ritorna sotto il controllo dell’Armata Rossa e dopo la guerra il porto ospita l’amministrazione della Flotta del Baltico
  • nel 1993 il porto passa sotto la gestione del Ministero della Difesa dell’Estonia
  • dopo il restauro dell’hangar nel 2012 viene aperto il museo

L’hangar per gli idrovolanti (in estone: Vesilennukite hangaarid) è la prima grande struttura al mondo con un guscio in cemento armato. La cupola di calcestruzzo armato e stata fatta senza nessuna colonna di sostegno all’interno. Il progetto realizzato da Christiani & Nielsen è stato utilizzato come esempio per il Teatro dell’opera di Sydney.

Il Lennusadam, che si trova nel porto di Tallinn, ospita parte del Museo Marittimo Estone. L’altra parte del museo si trova nel bastione della Grassa Margherita (la porta delle mura della città vecchia che si affaccia sul porto).

Il museo occupa un’area di più di 5000 m2 dove troviamo più di 200 reperti che rappresentano la storia della guerra e della navigazione in generale. Il reperto più interessante esposto nel museo è il sommergibile estone Lembit (costruito nel 1934-36). Nel museo si trova anche l’unica riproduzione a grandezza naturale dell’idrovolante britannico Short Type 184 che è stato ampiamente usato prima della seconda guerra mondiale, ma del quale non è rimasto nessun esemplare al mondo.

All’esterno del museo si trova un’ampia collezione di navi, tra cui alcune di valore storico. Nell’esposizione è presente anche la Suur Tõll (1914), il più antico rompighiaccio con motore a vapore.

 

Ho cominciato la visita dal secondo piano – la superficie dell’acqua – dove si incontrano nell’ordine:

  • le boe di segnalazione
  • le barche a remi
  • le barche a motore
  • i velieri
  • la ricostruzione dell’idrovolante Short 184 (è stato il primo idrovolante al mondo entrando in servizio nel 1915. l’aviazione estone tra il 1919 ed il 1933 ne aveva otto. Gli originali sono andati tutti persi, questa è l’unica copia in scala reale)
  • i cannoni antiaerei
  • i cannoni navali
  • l’ingresso al sottomarino Lembit (è stato varato nel 1936 ed insieme al gemello Kalev sono stati l’orgoglio della marina estone. È rimasto in attività per 75 anni, fino al 2011)
successivamente sono sceso nel primo piano – il mondo sommerso – dove si incontrano nell’ordine:

  • mostra sulla storia dell’hangar
  • la sala delle esposizioni con dei robot subacquei
  • diversi modellini di sottomarini
  • il simulatore di volo
  • l’esposizione sulla marina
  • le mine e le bombe di profondità
  • i siluri
  • il sottomarino Lembit
  • la nave di Maasilinn (sono i resti autentici di una nave del XVI secolo che era usata nel Mar Baltico che è stata scoperta nel 1985 nell’isola di Saaremaa)

Successivamente sulla banchina esterna ho trovato ormeggiato il rompighiaccio Suur Tõll che ho visitato. Mi ha colpito in particolare la differenza tra la parte della nave riservata agli ufficiali (bagno con servizi “normali” e vasca da bagno per il comandante) e quella riservata ai marinai (bagno con i servizi alla “turca”).

Purtroppo l’opuscolo del museo in italiano ed inglese non erano disponibili e mi sono dovuto accontentare di quello in spagnolo.

Una visita che mi ha soddisfatto e quindi consiglio a TUTTI.

Ad Maiora

FRANCESCO

 

Articoli correlati

Viaggio nei PAESI BALTICI

[ESTONIA e LETTONIA]

(TALLINN e RIGA) 2018

 

 

 

(3)

Lascia un commento

TOP