GJC 2017

by / venerdì, 20 Ottobre 2017 / Published in Eventi

GLOBAL JUNIOR CHALLENGE 2015

 

 

Sul sito ufficiale del GJC (il link si trova nella apposita sezione) è stato pubblicato il Programma UFFICIALE che riportiamo di seguito:

25 OTTOBRE 2017
ROMA

 

Museo Civico di Zoologia

 

9.00 – 9.45

INAUGURAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE

APERTURA DELLO SPAZIO ESPOSITIVO INTERNAZIONALE

 

Intervengono

  • Sabrina Bono, capo di gabinetto MIUR (da confermare)
  • Laura Baldassarre, assessore alla Persona, alla scuola e alla comunità solidale, Roma Capitale
  • Francesca Del Bello, presidente Municipio II, Roma Capitale
  • Mirta Michilli, direttore generale, Fondazione Mondo Digitale
  • Paolo Fallai, presidente Biblioteche di Roma, Roma Capitale
  • Bruno Cignini, direttore Museo civico di Zoologia di Roma, Roma Capitale
ROMA

 

Biblioteche di Roma

Sala conferenza

 

10.00 – 17.00

LA SCUOLA SECONDO DE MAURO

 

La scelta di Biblioteche di Roma come sede principale dell’ottava edizione del Global Junior Challenge non è casuale. Il linguista Tullio De Mauro, da sempre sostenitore e alleato di tutte le biblioteche nelle sue battaglie civiche per la cultura come partecipazione, è stato anche il primo presidente dell’istituzione bibliotecaria romana. 

 

La più originale Jam Session con i grandi nomi della cultura italiana per raccontare e fare la scuola secondo De Mauro. Partecipano donne e uomini che in settori diversi hanno incrociato il loro lavoro con il pensiero dello studioso, esperto di scuola e istruzione. Accompagnano gli interventi interpretariato LIS e Graphic recording per visualizzare graficamente le idee di chi parla.

Segue una sessione di lavoro comune con la metodologia Lego Serious Play.

Ai tavoli di lavoro “misti” prendono parte docenti innovatori, dirigenti, genitori e studenti, provenienti da tutta Italia, per disegnare la scuola ideale con la metodologia LSP, ripercorrendo il pensiero del linguista Tullio De Mauro e i suggerimenti emersi durante la sessione plenaria.

La metodologia LSP aiuta a visualizzare la complessità e a trovare soluzioni innovative, grazie all’efficace sinergia che si crea tra le intelligenze messe in connessione. La sessione di lavoro è guidata da Cecilia Stajano, Lego® Serious Play® Trained LSP facilitator e coordinatrice del settore Innovazione nella scuola della Fondazione Mondo Digitale.

 

  • Introduce Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale

 

1ª parte: 10 – 13

La scuola secondo De Mauro vista da…

Sessione plenaria con pubblico

 

Modera Pietro Del Soldà, autore e conduttore radiofonico

 

Partecipano (in ordine alfabetico)

  • Vittorio Campione, direttore generale Fondazione Astrid
  • Alessandra Cenerini, presidente ADI
  • Giuseppe Laterza, editore
  • Lamberto Maffei, professore emerito della Scuola Normale Superiore di Pisa
  • Alfonso Molina, direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale
  • Attilio Oliva, presidente TreeLLLe, già industriale e amministratore pubblico
  • Giuseppe Petrucci, presidente ENS (con interprete LIS)
  • Renzo Piva, fluidodinamico, professore emerito di Sapienza Università di Roma
  • Marco Rossi Doria, insegnante, esperto di politiche sociali
  • Luca Serianni, italianista, Sapienza Università di Roma

 

13.15 – 14.15

Pausa pranzo e confronto informale tra i partecipanti

 

2ª parte: 14.30 – 17.00

Costruiamo la scuola del futuro

Sessione di lavoro con Lego Serious Play

ROMA

 

Biblioteche di Roma

Museo civico di Zoologia e

 

10.00 – 16.00

ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE

 

Il concorso è l’evento conclusivo di un insieme di attività che promuovono il ruolo strategico delle nuove tecnologie nella circolazione delle conoscenze, nella cooperazione interculturale, nella lotta alla povertà educativa e nella riduzione del divario sociale. Per accelerare il raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) entro il 2030.

L’esposizione internazionale è l’occasione per valorizzare i progetti finalisti e permettere ai protagonisti di conoscersi e stringere nuove alleanze. Nella banca dati di 8 edizioni oltre 3.700 progetti, provenienti da ogni parte del mondo, e oltre 600 casi di successo selezionati dalle giuria internazionali di esperti.

 

Per l’intera giornata dimostrazioni e laboratori aperti al pubblico animati dai finalisti dell’ottava edizione del Global Junior Challenge. Oltre agli stand dei progetti finalisti sono presenti alcuni corner speciali (Ashoka, Addio Pizzo Travel, ASLERD).

 

ROMA

Museo civico di Zoologia

 

14.30 -17.30

LABORATORI MAKE: LEARN: SHARE: EUROPE

 

Per la prima volta il GJC ospita cinque delegazioni europee (Lettonia, Italia, Regno Unito, Spagna e Svezia) di giovani tra i 14 e i 19 anni. Sono i digital ambassadors del progetto Make: Learn: Share: Europe, attuato nell’ambito del programma europeo Erasmus+.

I laboratori, in lingua inglese, sono riservati agli ambasciatori digitali, 25 ragazzi tra i 15 e i 18 anni di 5 paesi europei: Svezia, Spagna, Lituania e Regno Unito. Sono animati dagli ambasciatori italiani, che nel corso dell’anno si sono formati su robotica, digital making, VR e Internet of Things.

 

  • The Evolution of Internet and Educational Robotics di Simone Mostarda e Chiara Colciago
  • Scratch and Robotics di Laura Milone e Pasquale Nocera
MILANO

 

Microsoft House

 

09.30 – 17.00

LABORATORI DI CODING, ROBOTICA, MAKING E SVILUPPO

 

Nei laboratori, aperti alle scuole del territorio, dalla primaria alla secondaria, si sperimentano diversi strumenti, come Kodu e Touch Develop, Lego WeDo.

Coach esperti sono affiancati da giovani tutor d’aula: sono gli studenti dell’IIS Falcone Righi di Corsico (Milano), coordinati dalla docente Paola Pupilli, che partecipano a un percorso di Alternanza scuola-lavoro, con esperienze formative di e-leadership e animazione digitale.

 

Per le scuole superiori

  • Laboratorio con Touch Develop
  • Be professional, be social

Modulo formativo interattivo animato da Adecco, con focus su curriculum digitale e social per il lavoro.

 

Per la scuole primarie e secondarie di primo grado

– Laboratori di coding, digital making e robotica

 

NAPOLI

 

Città della Scienza

 

15 – 17

LA PAROLA ALLE SCUOLE

 

Il Global Junior Challenge a Smart Education & Technology Days3 giorni per la scuola. Esposizione e pitch dei progetti finalisti del GJC 2017.

 

Uno spettacolo di magia chimica, mini robot controllati a distanza e le nuove tecnologie applicate all’artigianato artistico. Tre scuole finaliste al GJC raccontano i loro progetti al pubblico. Una sorta di TED Talks Education che vede sul palco docenti e studenti con 15 minuti a disposizione per conquistare la platea.

26 OTTOBRE 2017
ROMA

 

Biblioteche di Roma e Museo civico di Zoologia

 

09.30 – 13.00

 

ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE

 

Dimostrazioni e laboratori aperti al pubblico animati dai finalisti dell’ottava edizione del Global Junior Challenge.

 

Oltre agli stand dei progetti finalisti sono presenti alcuni corner dedicati a progetti speciali.

ROMA

 

Palestra dell’Innovazione

 

9.00 – 19.00

INTERNATIONAL HACKATHON MAKE: LEARN: SHARE: EUROPE

 

Borders/No Borders: How European youths would enhance a shared vision of a Europe where Europeans can enjoy a unique diversity of culture, ideas and traditions?

 

I 25 ambasciatori del progetto europeo lavorano in squadre miste, un ragazzo per ogni paese, a una nuova idea di Europa.

In otto ore di lavoro comune sviluppano soluzioni innovative basate su Arduino, la piccola scheda elettronica che ha inaugurato l’era dell’hardware libero.

 

 

ROMA

 

Locanda dei Girasoli

 

19.00

CENA SOCIALE

Per i partecipanti al progetto europeo Make: Learn: Share Europe

 

La “Locanda dei Girasoli” al Quadraro, nata da una piccola onlus e oggi sostenuta dal Consorzio Sintesi, non è solo un ristorante, ma il risultato di un progetto di inclusione che, partito da un gruppo di famiglie, è diventato un modello vincente di impresa sociale nella ristorazione.

27 OTTOBRE 2017
ROMA

 

Campidoglio

Aula Giulio Cesare

 

10 – 12

APERTURA DELLA BANDA DI ROMA CAPITALE IN PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO

 

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

 

Vincitori del Global Junior Challenge 2017 e dell’International Hackathon Make: Learn: Share: Europe.

 

La premiazione si svolge nella suggestiva cornice del Campidoglio, nel cuore di Roma. I finalisti acclamano i vincitori nell’Aula Giulio Cesare, da sempre il fulcro del Palazzo Senatorio. L’aula consiliare conserva una statua di Giulio Cesare del I secolo a.C. e sul pavimento un mosaico proveniente da Ostia antica. Già sede del tribunale del Senato, oggi è la sala dove si riunisce il consiglio comunale.

 

Nell’edizione 2017 vengono assegnati 5 diverse tipologie di premio:

  • medaglie di bronzo con la lupa etrusca, il simbolo prestigioso della Città di Roma, per i vincitori delle diverse categorie
  • targa speciale per il progetto più innovativo delle scuole italiane
  • medaglia di bronzo per il vincitore del premio speciale Tullio De Mauro
  • strumento tecnologico per un progetto realizzato in un paese in via di sviluppo
  • targa per il team vincitore dell’Hackathon “Borders/NoBorders”

 

Discorso di apertura di Alfonso Molina, direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale e presidente della Giuria

 

Premiano

  • Virginia Raggi, sindaco di Roma Capitale (da confermare)
  • Silvana Ferreri De Mauro, professore ordinario di Didattica delle lingue moderne, Università degli studi della Tuscia di Viterbo
  • Marcello De Vito, presidente Assemblea Capitolina, Roma Capitale (da confermare)
NAPOLI

 

Città della Scienza

 

10 – 13

PICNIC DELLA SCIENZA E DELLA TECNOLOGIA

 

I finalisti del GJC a 3 giorni per la scuola “Smart Education & Technology Days.

 

È un momento di incontro festoso e fattivo tra gli studenti, le loro famiglie e le città con laboratori, esperimenti scientifici, dimostrazioni di prototipi, invenzioni e modelli realizzati dai ragazzi.

Nella rassegna dedicata alla valorizzazione delle esperienze realizzate dalle scuole anche tre progetti finalisti al GJC.

 

Manca ormai poco e il gruppo ROBOTICA SISTO del I.I.S. via SARANDI’ 11 sta finendo di prepararsi per partecipare. Saranno giornate impegnative ma sicuramente molto stimolanti.

 

Ad Maiora

 

Francesco

clicca sull’immagine per ingrandirla

(84)

Tagged under: ,
TOP