BUDDY BEARS – (RIGA) 2018

by / domenica, 02 settembre 2018 / Published in Francesco, Il blog, Viaggiare

 

BUDDY BEARS

VIAGGIO NEI PAESI BALTICI

(RIGA) 2018

 

Quasi per caso, volevo andare al museo della borsa di Riga, mi sono ritrovato girando per la città dentro la mostra “UNITED BUDDY BEARS”.

Sono rimasto subito colpito a vedere questo grossi orsi, tutti dipinti in modo diverso, che si danno la mano in un grande girotondo.

Quindi mi sono voluto documentare sulle notizie che ho trovato sul luogo e tornato a casa sono andato a navigare per trovare maggiori informazioni.

Ecco quanto ho trovato sul sito ufficiale della manifestazione (https://www.buddy-baer.com/):

L’Arte della Tolleranza – “Dobbiamo conoscerci meglio …… ci fa capire meglio l’un l’altro, fidatevi l’un l’altro di più e vivete insieme più pacificamente“.

Questo è il motto con cui gli BUDDY BEARS (letteralmente Buddy può significare sia Amico che Compagno) promuovono la convivenza dei popoli nella pace e nell’armonia durante il loro tour mondiale.

Ogni Buddy Bears è alto 2 m ed è stato dipinto e personalizzato dal paese che rappresenta.

Il numero dei Buddy Bears è circa 140 ed ognuno rappresenta un paese riconosciuto dalle Nazioni Unite.
La prima mostra si è svolta a Berlino nel 2002 a da allora sono stati oltre 40 milioni i visitatori nelle varie sedi che si sono succedute.

Vediamone le caratteristiche:
L’Arte e la Cultura: ogni Buddy Bears è stato personalizzato in modo individuale da un artista per conto del proprio paese nativo. I diversi stili degli artisti si uniscono in un’unica opera d’arte per diffondere la gioia di vivere. Insieme i Buddy Bears ci permettono di realizzare un viaggio in tutto il mondo.
Il Messaggio: The Buddy Bears stanno insieme “mano nella mano” per simboleggiare la visione futura di un mondo pacifico. Ogni orso rappresenta le persone dei diversi paesi e la loro cultura senza curarsi della politica.
La Beneficenza: le attività di Buddy Bears sono svolte per aiutare i bambini bisognosi. Ad oggi sono stati raccolti tramite donazioni e aste a sostegno dell’UNICEF e delle organizzazioni locali di aiuto all’infanzia oltre € 2.200.000 .
Ultima mostra: Riga (Latvita) – dal 12 luglio al 22 agosto 2018

Dalla prima mostra a Berlino la mostra ha visitato diversi paesi ma purtroppo non è mai giunta in Italia anche se possiamo trovare un orso a Milano ed uno a Roma.


La mostra dei Buddy Bears è stata creata per far riflettere le persone sulla tolleranza e sulla comprensione internazionale. Il simbolismo di stare “mano nella mano” contribuisce a questo tanto quanto ogni singolo orso che punta verso aspetti speciali del paese da lui rappresentato.


Oltre ai singoli paesi ci sono cinque orsi che dovrebbero fornire ulteriori idee importanti per visualizzare i requisiti per una convivenza pacifica delle persone in questo mondo.

Regola d’oro: La formulazione della “Regola d’oro” è distribuita su due orsi che si tengono per mano come gli altri orsi nel cerchio. Artista: Eva Herlitz

Etica globale: La coesistenza pacifica di persone, nazioni e stati spesso si rompe a causa di conflitti tra le diverse religioni. Per renderla possibile bisognerebbe ricorre appunto all’Etica Globale. Artista: Eva Herlitz

Orso di Einstein: “La pace non può essere mantenuta con la forza. Può essere raggiunto solo comprendendo. ” Albert Einstein. Artista: Lubomir Vavro

Rispetto per tutta la vita: Il rispetto per la vita non può essere diviso come nello stesso modo la vita non può essere divisa: la separazione conduce sempre a un comportamento barbaro. Artista: Alexandra Oetker e Andrea Haufe

Orso dei diritti umani: “Tutti gli esseri umani nascono liberi e uguali in dignità e diritti. Sono dotati di ragione e coscienza e dovrebbero agire l’uno verso l’altro in uno spirito di fratellanza. ” Artista: Fuenfwerken Design AG

Sul sito si possono trovare i dettagli per ogni singolo orso ed ovviamente sono andato a cercare l’ITALIA.


Artista: Giò Di Sera nato a Castellammare di Stabia, Napoli (Italia)

interpretazione: Lavorando sul mio orso ho combinato diversi elementi e contrasti, sia esteticamente che in termini di contenuto. Guardando l’orso da lontano si vede un mare di colori radiosi. In un modo astratto, espressionista, ho sfruttato tutti i colori che ho trovato dentro di me dalla mia infanzia coprendo l’orso con disegni astratti. Il mio orso indossa una maschera Pulcinella, ma il suo corpo è colorato come un costume da Arlecchino.
I simboli locali della Commedia dell’Arte sono stati mescolati insieme, come i contrasti tra il Nord e il Sud dell’Italia.
Il logo dei Di Sera Media, il cuore con il sistema di coordinate rende questo ancora più ovvio perché è il mio sigillo per l’amore e la pace universali.

Ecco perché è nella sua posizione centrale sulla pizza sulla pancia dell’orso.
Insieme agli altri orsi di tutto il mondo, l’orso italiano non è da meno un ambasciatore. Gli orsi sono un simbolo della diplomazia e una comprensione globale pacifica e rispettosa. Secondo il motto: “Agisci localmente e pensa globalmente!” — Giò Di Sera
Sponsor: “Fürstenbad Pyrmont – un famoso centro termale in Germania”

Articoli correlati

Viaggio nei PAESI BALTICI

[ESTONIA e LETTONIA]

(TALLINN e RIGA) 2018

 

 

Ad Maiora

FRANCESCO

(17)

Lascia un commento

TOP